Palermo, “i boss alla corte del re delle scommesse”: intrecci, affari e nomi

da

24 Novembre 2023

Live Sicilia

La prima società, la “Bet for Bet”, fu avviata nel 2008. Salvatore Rubino iniziava la scalata nel mondo delle scommesse sportive che lo avrebbe portato alla creazione di un impero milionario ora finito sotto sequestro. È stato nel 2011 che i finanzieri del Nucleo di polizia economico-finanziaria notarono le prime operazioni anomale. Nella società confluirono nove assegni da 5 mila euro ciascuno. I 45 mila erano di Francesco Paolo Maniscalco.
Quando la mafia rubò l’oro dei poveri
Storia giudiziaria complessa quella di Maniscalco, da sempre sotto i riflettori della Direzione distrettuale antimafia di Palermo. Di lui si iniziò a parlare nel 1991 quando un commando svuotò il caveau del Monte di Pietà. Razziarono oro e gioielli per 18 miliardi di lire, spariti nel nulla

 

Articoli recenti

(Ri)diamo il benvenuto a Dadabio nella rete di Addiopizzo!

Cambia gestione, ma non la sua adesione alla rete e ai valori di Addiopizzo: parliamo di Dadabio,...

«Cosa nostra non è stata ancora sconfitta»: la messa in guardia all’inaugurazione dell’Anno giudiziario

Si è tenuta a Palermo, sabato 27 gennaio, la cerimonia di inaugurazione dell’Anno giudiziario...

131 anni fa l’omicidio di Emanuele Notarbartolo

Il primo febbraio di 131 anni fa veniva compiuto il primo omicidio eccellente di mafia: quello di...

Ricordando Antonio, Pietro Vincenzo e Salvatore Spartà

La sera del 22 gennaio 1993 la mano mafiosa strappava alla vita Antonio Spartà e i suoi due figli...

Anche Porto Costanza dice “addio” al pizzo!

Accogliamo nella rete delle imprese di Addiopizzo “Porto Costanza”, il ristorante che il 28...

Servizio Civile Universale, al via il nuovo bando

Scegli di fare il Servizio Civile Universale con Addiopizzo, un’esperienza formativa di un anno...
ULTIME DAI GIORNALI
5x1000 Addiopizzo
Rete imprese PIZZO-FREE
Addiopizzo TRAVEL
Addiopizzo STORE